Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Ferreolo

Diocesi di Torino ( sec. XI; XVIII )

Via Corio, 60 10070, Grosso (TO)

L'edificio romanico, a navata unica terminante con abside semicircolare, è immerso in un contesto ambientale di notevole pregio, a ridosso della riva dell'altopiano delle Vaude, tra campi coltivati e orti delle circostanti cascine. Conserva preziosi affreschi quattrocenteschi. La chiesa originariamente faceva parte del vasto distretto plebano della vicina prevostura di San Martino di Liramo e, anche in seguito alla scomparsa di quest'ultima, il San Ferreolo rimane legato alla cura Liramy, così come l'altra chiesa di Grosso, il San Lorenzo, fino alla scomparsa dell'abitato di Liramo tra XV e XVI secolo.

La fabbrica del San Ferreolo conserva intatto il suo impianto originario romanico e l'apparato decorativo, costituito da cicli di archetti pensili, ad andamento irregolare, presenti sia in facciata che sulle pareti laterali e sull'abside semicircolare, quest'ultima suddivisa tre campate da lesene mediane. All'interno della muratura realizzata con ciottoli fluviali disposti ad opus spicatum è possibile individuare una grande quantità di laterizi romani, in particolar modo embrici, reimpiegati principalmente per l'archivolto delle aperture e per la realizzazione di una fascia a spinapesce nella muratura dell'abside. La principale trasformazione che ha subito l'edificio, è stata la realizzazione di volte a padiglione a copertura dell'aula, che ha comportato la costruzione di due arconi scemi e la leggera sopraelevazione delle pareti perimetrali. L'intervento sarebbe avvenuto tra la fine del XVIII secolo e il XIX, poiché in un documento del 1750 si legge che la chiesa è ancora coperta “a soffitto”. Di particolare interesse sono i cicli di affreschi che l'edificio ospita al suo interno sia nell'intradosso della calotta absidale che sulle pareti dell'aula, in particolare quella Nord. Le decorazioni pittoriche più antiche sono quelle presenti sul catino absidale, raffiguranti Gesù Pantocratore benedicente dal trono, all'interno di una mandorla celeste e circondato figure simboleggianti i quattro evangelisti, con al di sotto i dodici apostoli.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom chiuso

Solo su appuntamento

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom -

Info

cattedrale
Cattedrale di Torino
diocesi
Torino
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Via Corio, 60 10070, Grosso (TO)
cel
011.9268220
mail
claudio.baru@yahoo.it

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

CASALPINA DI MOMPELLATO

Borgata Nicolera 1, Rubiana, 10040, TO

CASA PER FERIE

0119358900 cooperativa@versolalto.it

Leggi tutto

OSTELLO DON BOSCO

PIAZZA SANTI PIETRO E PAOLO 1, PIANEZZA, 10044, TO

OSTELLO

0119676352 / 3476823124 pspp.pianezza@gmail.com

Leggi tutto

VILLA LASCARIS - CENTRO DI SPIRITUALITA' E CULTURA

VIA LASCARIS 4, PIANEZZA, 10044, TO

CASA PER FERIE

0119676145 / 3498373075 prenotazioni@villalascaris.it / info@villalascaris.it

Leggi tutto

© 2013 2020 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl