Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di Santa Maria Assunta

Diocesi di Casale Monferrato ( sec. XV; XIX )

Piazza Cristoforo Colombo, 11, 15043 Fubine AL, Italy

L’attuale chiesa parrocchiale di Santa Maria Assunta fu costruita, secondo la tradizione, sul sito che un tempo ospitava l’antico tempio dedicato alla dea Venere. L’innalzamento del corpo maggiore dell’edificio ecclesiastico risale probabilmente al 1350, mentre il campanile fu costruito nel 1402. Originariamente dedicata a San Cristoforo, patrono di Fubine, la chiesa mutò titolazione nel 1519 in occasione della sua consacrazione da parte del vescovo di Aqui Mons. Schelino. Nel medesimo anno, grazie alla sua posizione “intra muros” la chiesa divenne parrocchiale sostituendo l’antica San Pietro le cui macerie furono utilizzate per l’ampliamento di Santa Maria Assunta. Ulteriori modifiche furono effettuate nel corso del XIX secolo quando si decise di operare un pesante rifacimento in stile neogotico dell’intero edificio e del campanile che portò l’aula ecclesiastica da una a tre navate. Da questa campagna di interventi si salvò solamente la facciata in cotto che fu mantenuta nel suo aspetto romanico a salienti con rosone, contrafforti, archetti intrecciati e pinnacoli cilindrici. L’interno è caratterizzato dalla presenza di molte opere risalenti al XIX quali la decorazione a finte nervature della volta, i lampadari, il policromo altare maggiore di marmo, la maggior parte dei dipinti delle cappelle laterali e molti arredi sacri, alcuni dei quali, come ad esempio il pulpito, la cantoria e la cassa d’organo furono eseguiti su disegno di Edoardo Arborio Mella. Di più antica realizzazione sono, invece, le quindici tavole di legno raffiguranti i Misteri, opera di Ambrogio Oliva, poste nella cappella del Rosario (1582 o 1587). Degne di nota è la Via Crucis di Paolo Gaidano originariamente destinata alla chiesa di St. Patrick di New York. Nella nicchia centrale dell’abside è posta una statua in marmo della Vergine Immacolata, ritenuta di scuola berniniana, mentre sulla balaustra si trova la scultura lignea laccata della Madonna del Carmine del XVIII secolo. Oltre a quelle citate, molte sono le opere raffiguranti la Madonna e soprattutto il dogma dell’Assunzione a cui è dedicata la chiesa. Si ricorda, ad esempio, l’affresco sulla volta del presbiterio (XIX secolo), l’Assunta con angioletti musicanti sulle pareti del coro a opera del casalese Costantino Sereno (Casale Monferrato, 1829 – Torino, 1893) e la tela di scuola moncalvesca posta in controfacciata che rappresenta L’Assunzione e l’incoronazione della Vergine coi SS. Caterina, Chiara, Carlo e Paolo proveniente dalla chiesa della Trinità.

La chiesa è dedicata all’Assunzione della Madonna dal 1519, anno in cui l’edificio divenne parrocchiale. Nella volta del presbiterio un affresco ricorda la titolazione presentando la Vergine mentre ascende al cielo. Il dogma dell’Assunzione fu proclamato nel 1950 da papa Pio XII con le seguenti parole: «L’immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo». Tale atto, per la verità ufficializzò una credenza plurisecolare, le prime testimonianze della quale risalirebbero alla fine del IV-inizio del V secolo. La Chiesa cattolica celebra l’Assunzione della Vergine ogni anno il 15 agosto con una festa di precetto. Originariamente, tuttavia, la chiesa parrocchiale di Fubine era dedicata a San Cristoforo, ancora oggi patrono del paese. Entrato nell’esercito Romano, il santo si convertì al cristianesimo e iniziò a testimoniare la propria fede ai suoi commilitoni, per questo motivo, fu decapitato in Licia nel 250. Ricordato il 25 luglio, è considerato uno dei quattordici santi ausiliatori, ovvero che recano aiuto in circostanze difficili. Nello specifico Cristoforo era particolarmente invocato durante le epidemie di peste e soprattutto da viandanti e da pellegrini, dei quali è tuttora considerato il protettore. L’etimologia del suo nome, che in greco significa letteralmente colui che porta Cristo, ha dato origine all’iconografia del santo che viene solitamente rappresentato come un uomo in cammino con Gesù Bambino sulle spalle.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Ven chiuso
Sab 09:00 - 12:00 14:30 - 18:00
Dom 10:30 - 13:00
Lun-Ven chiuso
Sab 09:00 - 12:00 14:30 - 19:00
Dom 10:30 - 13:00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Ven -
Sab 18:00
Dom 11:30
Lun-Mar -
Mer 17:00
Gio-Ven -
Sab 17:00
Dom 11:30

Info

cattedrale
Cattedrale di Casale Monferrato
diocesi
Casale Monferrato
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Piazza Cristoforo Colombo, 11, 15043 Fubine AL, Italy
tel
0131.778117
cel
334.3851794 - 349.7170732
web
http://www.parrocchiadifub

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

CASA SAPPA

VIA S. GIACOMO DELLA VITTORIA 63, ALESSANDRIA, 15121, AL

Casa di accoglienza

0131252988 casasappa@fastwebnet.it

Leggi tutto

ISTITUTO MADONNA DELLE GRAZIE

VIALE DON BOSCO 40, NIZZA MONFERRATO, 14049, AT

CASA PER FERIE

01411806000 casaperferie.fmanizza@gmail.com

Leggi tutto

CARMELO “MATER UNITATIS”

REGIONE VILLA PUZZI 1, MONTIGLIO MONFERRATO , 14026, AT

FORESTERIA

0141994055

Leggi tutto

© 2013 2020 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl