Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Martino

Diocesi di Cuneo ( sec. XIII; XIX )

P.zza San Martino 1, 12020, Valgrana, Cuneo

I primi documenti riguardanti la chiesa risalgono al 1270. La chiesa era affrescata, come documentano le figure delle Sibille presenti negli arconi gotici delle navate non più visibile al pubblico dopo la realizzazione delle volte settecentesche. Nel 1511 entra a far parte della nuova diocesi di Saluzzo, e nel 1513 viene consacrata dal Vicario Generale Monsignor Vacca. All'inizio del '600 la chiesa ha tre navate ed è dotata di 6 altari. Solo il presbiterio è coperto da volta: le volte delle navate saranno costruite agli inizi del '700. La chiesa assunse l'attuale configurazione a 5 navate tra il 1874 ed il 1930 con una più imponente sistemazione del portale laterale verso l'attuale piazza e la riedificazione della torre campanaria sulla base del precedente campanile. La facciata principale offre ancora tracce della decorazione neogotica. Nel riquadro centrale è affrescato San Martino che divide il suo mantello col povero, al lato vi sono tre virtù teologali e all'esterno due Santi. L'interno è a pianta basilicale e presenta una certa sproporzione tra la sua larghezza e l'altezza.

L'origine medievale della chiesa è indicata già nel titolo del santo a cui è dedicata, San Martino vescovo di Tours, il cui culto si diffuse in epoca carolingia. Martino nacque nel IV secolo da genitori pagani in Pannonia, nel territorio dell’odierna Ungheria, e venne chiamato al servizio militare in Francia, quando era ancora catecumeno coprì con il suo mantello Cristo stesso celato nelle sembianze di un povero. Ricevuto il battesimo, lasciò le armi e condusse presso Ligugé vita monastica in un cenobio da lui stesso fondato, sotto la guida di sant’Ilario di Poitiers. Ordinato infine sacerdote ed eletto vescovo di Tours, manifestò in sé il modello del buon pastore, fondando altri monasteri e parrocchie nei villaggi, istruendo e riconciliando il clero ed evangelizzando i contadini, finché a Candes fece ritorno al Signore. La diffusione del suo culto ebbe l'apice in italia nel XIV secolo, testimoniato ad Assisi nella chiesa inferiore di San Francesco nella quale il pittore senese Simone Martini affrescò una cappella raffigurante le scene della vita del Santo.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom 08:00 - 19:00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Sab 18:30
Dom 11:00

Info

cattedrale
Cattedrale di Cuneo
diocesi
Cuneo
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
P.zza San Martino 1, 12020, Valgrana, Cuneo
tel
017198198

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

OSTELLO DEL PELERIN

VIA XI FEBBRAIO 2, GAIOLA, 12010, CN

OSTELLO

3805445620 prenotazioni@ostellogaiola.cn.it

Leggi tutto

CASA PASCAL D’ILLONZA

VIA DEL VILLAR SAN COSTANZO 5, CUNEO – SAN PIETRO DEL GALLO , 12100, CN

casa per ferie dedicata a esercizi spirituali guidati

0171682223 / 3287241116 casaesercizi@diocesicuneo.it

Leggi tutto

SANTUARIO DI SAN MAGNO

VIA DON MASCARELLO 1, CASTELMAGNO, 12020, CN

Rifugio escursionistico

0171986178 / 3292182759 santuario@sanmagno.net / ezio.mandrile@alice.it

Leggi tutto

© 2013 2020 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy