Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di S. Giacomo Maggiore - Agliano (AT)

Diocesi di Asti ( sec. XVII )

via Principe Amedeo, 3, 14041 Agliano Terme (AT)

La chiesa parrocchiale di San Giacomo Maggiore in Agliano sorge sulla piazza principale del paese sul sedime di una precedente chiesa del XVI sec distrutta nel 1637 quando gli spagnoli misero Agliano a ferro e fuoco. L’attuale chiesa venne costruita intorno al 1657 sotto la direzione del capomastro Marco Poncino con l’aiuto del mastro da muro Carlo Bonomo, entrambi di origine luganese. La chiesa venne costruita, per la poca disponibilità finanziaria della comunità, in fretta e con calce e mattoni di qualità non ottimale tanto che i parroci iniziarono ben presto a prendersi carico di lavori di restauro per evitarne la rovina. Nel 1815 i molti sepolcreti scavati nel pavimento causarono infiltrazioni d'acqua ed il conseguente cedimento di due pilastri a sinistra. L'allora parroco don Carlo Notari fece ricostruire i pilastri ed affidò al pittore Lorenzo Perretti l'incarico di pitturare la chiesa in affresco nella volte e nelle pareti ai lati del presbiterio. Nel 1915 fu constatato che tutti i pilastri che sorreggevano a destra la volta della chiesa andavano cedendo gonfiando sotto il peso della medesima e vennero iniziati i lavori di riparazione intorno al 1920. Maturò negli animi dei parroci a venire l'idea di far costruire una nuova chiesa fino a quando il parroco don Giglio Perosino, entrato in servizio nel 1962, seguendo il consiglio della popolazione, abbandonò il progetto di una chiesa nuova per dedicarsi ad un impegnativo intervento di restauro e di ampliamento della chiesa parrocchiale da tempo necessario per provvedere decorosamente alle esigenze di culto. Dal 1967 i lavori si protrassero per alcuni anni sotto la direzione dell'arch. don Alessandro Quaglia al termine dei quali la chiesa aveva trovato una degna ed onorevole sistemazione; la pianta è a navata centrale, con una coppia di navatelle laterali con tre cappelle per lato; l'abside è rettangolare con altare maggiore settecentesco distanziato di poco dalla parete di fondo. La facciata principale, impreziosita al centro da un piccolo portico d'ingresso le cui colonne in granito ornavano precedentemente la porta principale della chiesa del monastero della certosa di Asti, è intonacata, mentre il resto del corpo di fabbrica è in mattoni lavorati a vista. Il campanile, restaurato nel 1983, ha base quadrata e termina con cuspide piramidale. All’interno della chiesa, nella cappella intitolata alla Madonna del Suffragio, è visibile il crocifisso in legno policromo, recentemente restaurato e riportato alla cromia originale, datato 1250-1274 per quanto riguarda la statua del Cristo, mentre la croce viene fatta risalire al XVIII sec. Il gancio ancora presente sulla croce indica che in tempi antichi questa doveva trovarsi appesa sopra un altare.

Fin dal 1300 Agliano, insieme con paesi limitrofi quali Castelnuovo Calcea, Mombercelli, Calosso e Tigliole, era soggetta al Vescovo di Pavia, il quale esercitava la sua giurisdizione per mezzo di un Vicario. Solo nel 1803, con la bolla del Papa Pio VII, Agliano venne aggregata alla Diocesi di Asti.
La devozione della chiesa è indirizzata all’apostolo San Giacomo, il Maggiore, a partire dal 1591, quando il sacerdote don Giacomo Montano riunì tre precedenti parrocchie e consacrò al culto la prima chiesa di San Giacomo Maggiore ancora dipendente dalla Diocesi di Pavia.
Le feste patronali in onore di San Giacomo coinvolgono tutta la comunità con molteplici iniziative. Le celebrazioni religiose sollecitano a cercare le radici della fede seguendo alcune tappe: novena di preghiera e riflessioni sulla vita del Santo patrono; esposizione della statua in legno di ulivo, opera dello scultore ligure Vassallo; distribuzione del pane benedetto di San Giacomo, che viene consegnato il giorno della festa, perché arrivi in tutte le famiglie, come segno di condivisione e solidarietà; possibilità di venerare la reliquia, perché qualcosa della vita di San Giacomo passi in noi; concorso artistico “San Giacomo mio amico”, con la partecipazione di ragazzi e adulti. Ogni anno vengono ricordati sacerdoti, suore, aglianesi defunti, che hanno tramandato questa devozione al Santo. In San Giacomo Maggiore la popolazione locale individua una guida sicura per incontrare Cristo, presente e vivo oggi. La festa patronale che ricade in funzione del giorno del Santo, 25 luglio, ci insegna a guardare a ciò che conta, perché tutti siano disposti a lavorare per l’unico Signore.
Nella chiesa sono conservate anche le reliquie di San Savino martire, traslate dalle catacombe di Roma ad Agliano la prima domenica di settembre del 1667, per ordine del papa Innocenzo III; da allora San Savino è venerato insieme a San Giacomo Maggiore come protettore del paese.

Link esterni
Accessibilità
Lun-Mer 08:00 - 12:30 15:00 - 19:00
Gio 08:00 - 12:30
Ven-Dom 08:00 - 12:30 15:00 - 19:00

Si consiglia di telefonare per conferma apertura in previsione di eventuali urgenze.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Mer 17:00
Gio 09:30
Ven-Sab 17:00
Dom 09:30 11:00

Ora solare

Lun-Mer 18:00
Gio 09:30
Ven-Sab 18:00
Dom 09:30 11:00

Ora legale

Info

cattedrale
Cattedrale di Asti
diocesi
Asti
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
via Principe Amedeo, 3, 14041 Agliano Terme (AT)
tel
0141954002

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

ISTITUTO MADONNA DELLE GRAZIE

VIALE DON BOSCO 40, NIZZA MONFERRATO, 14049, AT

CASA PER FERIE

01411806000 casaperferie.fmanizza@gmail.com

Leggi tutto

CASA DIOCESANA ALTAVILLA

LOCALITA' ALTAVILLA 29, ALBA, 12051, CN

CASA PER FERIE

0173440686 c.diocesana.altavilla@ilramo.it

Leggi tutto

EX PARROCCHIALE SAN BOVO

LOCALITA' SAN BOVO 1, CASTINO, 12050, CN

Locali ex parrocchiali

3661964726 tomashlavaty@icloud.com / curia@alba.chiesacattolica.it

Leggi tutto

© 2013 2022 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy