Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Oratorio di San Michele

Diocesi di Alba ( sec. XV )

Piazza Luigi Ravina, 12050, Serravalle Langhe, CN

L’oratorio di San Michele sorge nel concentrico di Serravalle Langhe, in fronte alla chiesa parrocchiale.
Fu costruito nell’inoltrato XIII secolo ma è stato rimaneggiato più volte nel corso del tempo. Dell’edificio più antico resta testimonianza nel rosone centrale, posto in facciata e nelle due finestre che mostrano ancora tracce di decorazione nella strombatura.
L’interno è suddiviso in due parti, con una volta a crociera e una più recente campata a capriate lignee.

Alzando gli occhi in alto, verso la crociera, si possono ammirare gli affreschi realizzati da un anonimo maestro nella seconda metà del Quattrocento. Si articolano in quattro scene inquadrate in costoloni e cornici decorative floreali a tinte sfumate, inframezzate da particolari figure geometriche definite tondi polilobati.
Al centro si trova la chiave di volta, ornata con un rosone policromo a spicchi.
Nella vela frontale è raffigurato Cristo benedicente o “Cristo in Maestà” racchiuso in una mandorla e affiancato da santo Stefano in una posizione inconsueta, e una figura femminile, variamente identificata con la Madonna o Maria Maddalena.
Nella vela opposta campeggia un grande San Michele Arcangelo, dedicatario dell’oratorio, raffigurato con colori sfavillanti, nella sua abituale veste di cavaliere. Con la mano sinistra sorregge una bilancia per pesare le anime. Con quella destra trafigge satana, immobilizzato sotto i suoi piedi.
Nella vela destra vi sono gli Evangelisti Marco e Giovanni in una composizione allegra e vivace. I due sono ritratti nell’atto di scrivere i Vangeli e dispiegano sul tavolo grandi cartigli. Ai piedi dello scrittoio, si trovano i loro attributi iconografici, ovvero il leone e l’aquila.
Infine nella vela sinistra sono dipinti gli altri due, Matteo e Luca, affiancati dall’asino e dal bue.

Nei tondi si osservano invece: l’Agnus Dei, San Pietro Martire, due santi diaconi, un altro santo vestito in abiti cortesi, Sant’Elena, Sant’Apollonia, Sant’Agata e San Francesco.

La confraternita dei Battuti Bianchi

La costruzione e la decorazione dell’oratorio si deve alla volontà dei confratelli che si occupavano di questo luogo. Erano chiamati Battuti Bianchi per via del colore del saio che indossavano. La loro presenza in San Michele è di lunga data poiché risultano presenti già nel 1200.
E’ possibile che la diffusione della Confraternita sul territorio albese sia dovuta al supporto dei domenicani e di san Vincenzo Ferrer, padre spirituale di Margherita di Savoia.
Ai Battuti spettava il compito di prender parte alla processioni solenni, di compiere azioni di carità e di curarsi del proprio oratorio.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom 09:00 - 18:00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Info

cattedrale
Cattedrale di Alba
diocesi
Alba
tipologia edificio
Confraternite
indirizzo
Piazza Luigi Ravina, 12050, Serravalle Langhe, CN
tel
0173.748102
cel
comune@serravalle-langhe.com
web
http://www.serravalle-lang

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

VILLAGGIO ELIM

FRAZIONE PRANDI 1, SAN BENEDETTO BELBO, 12050, CN

OSTELLO

0173796172 videlpi@tiscali.it

Leggi tutto

EX PARROCCHIALE SAN BOVO

LOCALITA' SAN BOVO 1, CASTINO, 12050, CN

Locali ex parrocchiali

3661964726 tomashlavaty@icloud.com / curia@alba.chiesacattolica.it

Leggi tutto

CASA DIOCESANA ALTAVILLA

LOCALITA' ALTAVILLA 29, ALBA, 12051, CN

CASA PER FERIE

0173440686 c.diocesana.altavilla@ilramo.it

Leggi tutto

© 2013 2020 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl