Logo-orizzontale

Chiesa di San Michele

Diocesi di Novara ( sec. XV; XVII; XVI )

La parrocchiale di San Michele a Riva Valdobbia, frazione del comune di Alagna Valsesia, è considerata monumento nazionale.

Lire tout

Chiesa di San Paolo

Diocesi di Biella ( sec. XX )

Il 29/9/1928 il vescovo di Biella mons. Giovanni Garigliano, elevò a parrocchia la chiesa dedicata ai SS. Paolo ed Elisabetta, fra il 1914 e il 1915, e nominò don Irmo Buratti primo parroco. L'inaugurazione ebbe luogo domenica 7/10/1928.

Lire tout

Chiesa di San Pietro (Avigliana)

Diocesi di Susa ( sec. XIII )

Chiesa di San Pietro. Esistente già prima del 1158, fu sede di parrocchia fino al 1320. Conserva al suo interno una fitta e affascinante stratificazione di affreschi (datati tra l’XI e il XV secolo).

Lire tout

Chiesa di Santa Caterina

Diocesi di Saluzzo ( sec. XIII; XVI; XVIII )

Manfredo II di Saluzzo dispone l'erezione della parrocchiale di Santa Caterina nel 1204. Con Papa Giulio II, nel 1506, sarà eretta in Collegiata. La riedificazione nelle forme attuali risale al 1704.

Lire tout

Chiesa di Sant'Agnese in San Francesco

Diocesi di Vercelli ( sec. XIV )

Di impianto trecentesco fu oggetto di gravi danneggiamenti tra XVI e XIX secolo. Oggetto di restauri su progetto dell’architetto Edoardo Arborio Mella nel 1868 fu terminata nel 1903.

Lire tout

Chiesa di Santa Maria e San Siro - Santuario della Madonna della Guardia (Sale)

Diocesi di Tortona ( sec. XII; XIV )

La Chiesa di Santa Maria e Siro è un significativo esempio di architettura gotica databile al XV secolo, al suo interno è visibile un importante apparato decorativo ad affresco riconducibile alla metà del Quattrocento.

Lire tout

Chiesa parrocchiale di San Gaudenzio in Crusinallo

Diocesi di Novara ( sec. XIV; XV; XVII )

La chiesa parrocchiale, dedicata a san Gaudenzio, risale al X secolo. Secondo la leggenda, sarebbe stata costruita sul luogo dove san Giulio issò una croce nell'alto della collinetta.

Lire tout

Chiesa parrocchiale di San Giulio

Diocesi di Novara ( sec. XIII; XIV; XVI )

Di architettura romano-gotica, nel 1271 esisteva già da tempo. Ampliata, addirittura ricostruita dal 1516 al 1523. Resa autonoma dalla matrice di Crodo nel 1564. Imponente, spaziosa, invitante nelle sue 3 vaste navate.

Lire tout

Complexe Muséal Diocésain

Diocesi di Susa

Ensemble muséal diocésain. Constitué par un réseau de musées ecclésiastiques, coordonnés par le musée diocésain d'Art Sacré de Suse, il rassemble et expose le patrimoine d'art sacré de la Vallée de Suse.

Lire tout

Insigne Collegiata di San Giovanni Battista (Casei Gerola)

Diocesi di Tortona ( sec. XIV; XV; XVIII )

L’Insigne Collegiata di San Giovanni Battista in Casei Gerola è in puro stile gotico-lombardo. L’edificio fu edificato sul finire del secolo XIV dai frati francescani dell’Osservanza di San Bernardino da Siena.

Lire tout

Musei della Canonica del Duomo di Novara

Diocesi di Novara

I Musei della Canonica del Duomo di Novara sono allestiti nelle maniche est, nord e ovest del Quadriportico medievale della Canonica del Duomo. Nei Musei sono conservati manufatti e documenti che, a partire dal sec. V, arrivano sino al sec. XX.

Lire tout

Museo d'Arte Religiosa Padre Mozzetti

Diocesi di Novara

Il museo ha sede nella chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo apostoli, realizzata nel 1858 su progetto di Alessandro Antonelli. Esso esiste dal 1970 e venne istituito da padre Augusto Mozzetti.

Lire tout

Le gothique entre Piémont et Lombardie

Gotico_tra_piemonte_e_lombardia

La pénétration du nouveau style médiéval, le gothique, s'opère au Piémont, terre de frontières, par les versants français et, surtout, lombard. En réalité, exception faite pour l'abside de San Vannière à Saluces très française, c'est le modèle italien qui prévaut. La maçonnerie romane qui puise ses racines dans la Rome antique était trop forte pour être remplacée par le structuralisme d'outre monts. En Italie et au Piémont, le style gothique est plus utilisé en décoration qu'en construction: c'est le roman-gothique dont les arcs en plein cintre prennent une forme ogivale sans pour autant libérer suffisamment les murs pour laisser la place à des vitraux grandioses. Quelques monuments reflétant ce compromis italien sont Staffarda, Sant'Andrea à Vercelli, Sant'Antonio à Ranverso et le Duomo de Chieri.

Filtrer les résultats

Effacer le contenu

© 2013 2021 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy