Logo-orizzontale

Cultura a porte aperte

Apertura straordinaria dei luoghi sacri in Piemonte e Valle d'Aosta in libertà e sicurezza

Sabato 24 e domenica 25 settembre torna “Cultura a porte aperte”, arrivata alla VII° edizione, con l'apertura straordinaria di monasteri, chiese, pievi, santuari e musei che fanno parte del circuito di “Città e Cattedrali”. Ideato da Fondazione CRT e dalle diocesi del territorio, “Città e Cattedrali” è un piano di valorizzazione di circa 600 luoghi d'arte sacra, fruibili, in libertà e sicurezza, sul territorio del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Protagonisti di “Cultura a porte aperte” sono gli oltre 2000 volontari culturali che nel corso di tutto l'anno garantiscono l'accoglienza e la valorizzazione dei beni ecclesiastici, luoghi carichi di storia e arte, organizzati in itinerari di visita geografici e tematici. I volontari sono un'importante espressione di cittadinanza attiva. Formati sulla storia e sul significato del patrimonio culturale ecclesiastico, svolgono la funzione di accoglienza nelle chiese e di testimoni autentici del territorio.

Se l’accoglienza garantita dai volontari culturali, nella funzione di “storytellers” resta l'esperienza più completa per visitare un bene culturale ecclesiastico, in Piemonte e Valle d'Aosta è possibile usufruire anche del sistema di “Chiese a porte aperte”. Un sistema unico in Europa reso possibile scaricando la App “Chiese a porte aperte”. La visita è arricchita da un sistema di narrazione automatizzata, composta da musica, luci e narrazione in tre lingue.

Una sperimentazione innovativa per valorizzare il territorio

"Chiese a porte aperte" è un progetto sperimentale per aprire e visitare autonomamente i beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta con l’ausilio delle nuove tecnologie.

L’App "Chiese a porte aperte" gestisce molteplici operazioni dalla prenotazione della visita all'apertura automatizzata della porta.
Una volta effettuato l’accesso tramite QR si viene guidati alla scoperta del bene al suo interno attraverso un’installazione multimediale costituita da una narrazione storico – artistico – devozionale accompagnata da un sistema di luci mobili e di micro proiettori.

Un progetto innovativo ideato dalla Consulta Regionale per i Beni Culturali ecclesiastici e dalla Fondazione CRT.

Una nuova opportunità per scoprire l’arte sacra in Piemonte e in Valle d’Aosta!

ITINERARI D’ARTE IN PIEMONTE E VALLE D’AOSTA

"Chiese a porte aperte" è una rete di Itinerari di arte sacra in Piemonte e Valle d’Aosta, accessibili grazie ad un sistema di apertura e di narrazione automatizzate, tramite smartphone.

Potete scoprire i 33 luoghi, riuniti in sei circuiti territoriali.

L'elenco potrebbe subire variazioni dal momento che alcuni luoghi potrebbero essere non visitabili per funzioni religiose o interventi di restauro\manutenzione.
Prima di raggiungere i luoghi di visita, si consiglia di consultare l'app "Chiese a porte aperte" per verificare l'elenco dei luoghi effettivamente aperti.

ITINERARIO LANGHE E ROERO:

Castagnito: Confraternita di Santo Spirito (FOR ALL)
Magliano Alfieri: Cappella del Santissimo Crocifisso (FOR ALL)
Mombarcaro: Cappella di San Rocco (FOR ALL)
Monteu Roero: Confraternita di San Bernardino (FOR ALL)
Santa Vittoria d'Alba: Cappella di San Rocco (FOR ALL)
Santa Vittoria d'Alba: Confraternita di San Francesco (FOR ALL)
Serravalle Langhe: Confraternita di San Michele (FOR ALL)
Sommariva Perno: Santuario di N. S. del Tavoleto (FOR ALL)

ITINERARIO MONFERRATO:

Calamandrana: Cappella di San Giovanni alle Conche (FOR ALL)
Cavagnolo: Abbazia di Santa Fede (FOR ALL)
Cinaglio: Chiesa di San Felice (Chiusa per manutenzione straordinaria)
Montiglio Monferrato: Chiesa di San Lorenzo (FOR ALL)

ITINERARIO MONREGALESE:

Mondovì Piazza: Cappella di Santa Croce (FOR ALL)
Piozzo: Cappella di San Bernardo d'Aosta (FOR ALL)
Roccaforte Mondovì: Cappella di San Maurizio (FOR ALL)

ITINERARIO PINEROLESE E SALUZZESE:

Busca: Cappella di Santo Stefano (FOR ALL)
Frossasco: Cappella della Madonna del Boschetto (FOR ALL)
Lusernetta: Cappella di San Bernardino da Siena (FOR ALL)
Macra: Cappella di San Salvatore (FOR ALL)
Pinerolo: Cappella di Santa Lucia alle Vigne (FOR ALL)
Villafranca Piemonte: Cappella di Santa Maria di Missione (FOR ALL)

ITINERARIO VALLE D'AOSTA E CANAVESE:

Baldissero Canavese: Cappella di Santa Maria di Vespiolla (FOR ALL)
Chiaverano: Chiesa di Santo Stefano di Sessano (FOR ALL)
Nole: Cappella di San Grato (FOR ALL)
Verrayes, Fr. Marseiller: Cappella di San Michele (FOR ALL)

ITINERARIO VALLI ALPINE:

Bardonecchia, Fr. Horres: Cappella dei Santi Andrea e Giacomo (FOR ALL)
Bardonecchia, Fr. Les Arnauds: Cappella di Notre Dame du Coignet (FOR ALL)
Bardonecchia, Fr. Melezet: Cappella di San Sisto (FOR ALL)
Chiomonte, Fr. Ramats: Cappella di Sant'Andrea (FOR ALL)
Giaveno: Cappella di San Sebastiano (FOR ALL)
Gravere, Fr. Losa: Certosa Madonna della Losa
Lemie: Cappella di San Giulio (FOR ALL)
Salbertrand, Fr. Oulme: Cappella dell’Annunciazione

Follow us on

Scarica l'app "Chiese a porte aperte"

CITIES AND CATHEDRALS
PIEDMONT AND VAL D'AOSTA

In the recent past, the significant ecclesiastical cultural heritage of Piedmont and Valle d’Aosta has been the subject of important research, restoration and special maintenance, thanks to a virtuous partnership involving the Church, public authorities, Piedmontese banking foundations, and the local communities.
The aim of the “Città e Cattedrali” website is to give pilgrims and visitors the opportunity to enjoy this heritage, pursuing a systematic classification for promotion of religious sites and artworks that are available to the public, enhancing them with itineraries for visits by location and by theme, with complete descriptions.
The “Città e Cattedrali” portal represents a key platform for the promotion of Piedmont and Valle d’Aosta’s ecclesiastical cultural heritage. The aim is to make the portal a fully-fledged digital gateway, a space that presents and interprets an outline that will intensify the experience of visitors by allowing them to grasp specific aspects, offering the key to reading the history, art and rites of worship for each site.
Teams of volunteers constitute the driving force behind the system for enjoyment of the huge number of ecclesiastical cultural sites, concentrated in towns and cities or dotted around the regions. These trained volunteers grow in the awareness of the development of their local communities and with a sense of belonging to the cultural and landscape heritage. Thanks to their constant contributions and the work of diocesan cultural offices it will be possible to complete and update the “Città e Cattedrali” portal Arcus for "Città e Cattedrali".

clear

© 2013 2022 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy