Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

San Rocco

Diocesi di Novara ( sec. XVII; XVIII; XIX )

Via Umberto I, 25, 28010 Miasino, Novara

La chiesa parrocchiale di San Rocco a Miasino rappresenta uno degli edifici più interessanti dell’arte barocca cusiana.
Ha una pianta a croce latina, con un’unica navata centrale e misura circa 45 metri di lunghezza e circa 27 metri di larghezza; ha un orientamento irregolare con abside a settentrione e presenta sul lato destro una grande torre campanaria.La facciata della chiesa, di impronta classicheggiante, rimase incompiuta nel registro superiore per secoli e venne portata a termine nel 1933 grazie alla raccolta di fondi da parte dell'arciprete Stefano Cominazzini (1863-1933) e al progetto dell'architetto Carlo Nigra (1856-1942) che fu approvato dalla curia vescovile di Novara il 13 aprile 1931. L’interno presenta sei cappelle affacciate sulla navata, risalenti quasi tutte al XVII secolo, riccamente decorate. La realizzazione di un numero così elevato di opere d’arte di qualità è stata possibile grazie alla generosità delle famiglie borghesi miasinesi più in vista, come quella dei Martelli. Le pareti dell’edificio ospitano una vera e propria pinacoteca; pregevoli sono i dipinti su tela e gli affreschi.
Tra i numerosi dipinti sei-settecenteschi si ammirano opere di Giulio Cesare Procaccini, Giuseppe Nuvolone, Giovanni Odazzi, Federico Bianchi, Andrea Lanzani, Antonio Franchi, Pietro Paolini, Pier Francesco Gianoli, Giuseppe Zanatta, Giorgio Bonola, Carlo Cane da Gallarate e del miasinese Giovan Battista Cantalupi. Di particolare pregio la tela di Giulio Cesare Procaccini, raffigurante i santi Carlo, Antonio Abate e Rocco (1616-17) e quella di Stefano Maria Legnani detto ‘il Legnanino’ con Le nozze di Cana.
Molti dei suddetti artisti hanno dipinto i due cicli di teleri (fine Seicento) dedicati agli episodi della vita di san Rocco.

L’edificio fu costruito ex novo sui resti di un’antica chiesa romanica a partire dal 1627 grazie al progetto dell’architetto milanese Francesco Maria Richini o Richino (1584-1658). La prima pietra della nuova costruzione fu posata dal vescovo novarese Giovanni Pietro Volpi, mentre la struttura venne consacrata il 12 Luglio del 1648 (21 anni dopo) dal vescovo novarese Antonio Tornielli.
La chiesa venne dedicata a San Rocco, originario di Montpellier (1295-1327), protettore degli appestati, al fine di proteggere il paese e i suoi abitanti dalle pestilenze.

Liens externes
Accessibilité
Lun-Dom chiuso

La chiesa è aperta su appuntamento contattando il numero del parrocco: ‭338 8276747‬.

Le site pourra être visité durant l'horaire indiqué sauf en cas de célébrations liturgiques

Lun-Sab -
Dom 11:15

Infos

cathédrale
Cattedrale di Novara
diocèses
Novara
type d'édifices
Chiese e comunità parrocchiali
adresse
Via Umberto I, 25, 28010 Miasino, Novara

Services

accessibilité
parziale
accueil
inconnu
didactique
inconnu
accompagnement
true
bookshop
inconnu
restauration
inconnu

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

CENTRO DI SPIRITUALITA’ MARIA CANDIDA

Viale Cadorna 49, ARMENO, 28011, NO

CASA PER FERIE

0322900231 info@centromariacandida.it

Lire tout

CASA MARIA AUSILIATRICE

Via Lungo Lago 64, PELLA, 28010, NO

CASA PER FERIE

0322969125 pella.ipi@libero.it

Lire tout

CASA IMMACOLATA

VIA VITTORIO VENETO 113, VERBANIA, 28921, VB

CASA PER FERIE

0323403170 info@casaimmacolataverbania.it

Lire tout

© 2013 2022 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy