Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Pietro (Avigliana)

Diocesi di Susa ( sec. XIII )

Via San Pietro 19, 10051, Avigliana (TO)

Nel 1205 Arduino, vescovo di Torino, cede la chiesa di San Pietro alla prevostura del Moncenisio. L’intero edificio, di impianto romanico, risale ai primi decenni dell’XI secolo, costruito probabilmente su una più antica chiesa. La torre campanaria, invece, viene costruita verso la fine del secolo. Alla metà del XIV secolo la chiesa di San Pietro perde la funzione di parrocchiale che viene spostata nella vicina chiesa di San Giovanni, nel Borgo Nuovo di Avigliana, Mantiene tuttavia la funzione di chiesa cimiteriale. L’edificio subisce, soprattutto tra Tre-Quattrocento, numerosi interventi architettonici a partire dalle più antiche absidi. La facciata conserva elementi romanici a cui sono stati aggiunti elementi gotici, come i pinnacoli e la fascia di archetti in cotto.
All'interno si conservano alcuni affreschi, databili tra l’XI e il XV secolo, e che un tempo decoravano quasi interamente le pareti della chiesa. Il ciclo più antico è costituito da una decorazione aniconica realizzata sull’arco absidale, datata all’XI secolo e consiste in simboli e scritte a monocromo rosso su sfondo bianco. Ad essa si affiancano frammenti di figure degli apostoli, risalenti al XII secolo, che emergono nella parte destra del semicilindro absidale. Una terza campagna risale alla fine del XII o ai primi anni del XIII secolo ed ha nuovamente interessato l’abside: di essa restano una greca (la cui struttura fa presumere l’esistenza di un soffitto piatto), parte di due figure aureolate, un santo barbuto e un'Annunciazione. Alla seconda metà del Duecento risale la Natività affrescata su un pilastro nella navata destra, mentre alla fine del secolo è attribuita la figura di santo scoperta nell’absidiola destra, sopra la finestrella che si apre sul presbiterio. La decorazione pittorica più vasta fu realizzata tra il 1348 e il 1362 dal cosiddetto Maestro di Tommaso d’Acaia e comprende il Cristo in Maestà, i Simboli degli Evangelisti e la teoria degli Apostoli nel vano absidale; l’Annunciazione, Caino e Abele e due cherubini sull’arco santo; San Giorgio e un angelo nella parete destra; la Madonna della Misericordia, una Madonna con Bambino e San Michele nella parete sinistra; la Vergine e la Maddalena nella piccola navata a destra. Un altro pittore, identificato come Maestro di san Domenico, ha realizzato la Madonna con due sante sulla parete destra del presbiterio e Santa Caterina in controfacciata. Alla fine del Trecento Giacomo Pitterio, realizza un affresco di cui oggi si vedono San Bernardo e un’altra santa, raffigurati nello sguancio della finestrella che separa il presbiterio della cappellina di destra, e la Vergine con Bambino sul pilastro antistante la medesima cappella. I pittori pinerolesi Sebastiano e Bartolomeo Serra sono impegnati nella decorazione pittorica della seconda cappella di sinistra: sulle pareti e sulle vele della volta si dipanano gli episodi della Storia di San Giuseppe, mentre ai lati del sacello sono raffigurate le Storie della Maddalena. A Bartolomeo Serra è inoltre stata attribuita la Pietà affrescata nella navata destra datata 1469.

La decorazione interna ad affresco è l'esito di stratificazioni pittoriche che vanno dall'XI al XV secolo. Sulle pareti degli edifici sacri venivano dipinte storie e immagini della Bibbia e della Vita di Santi e Sante, organizzate in modo da illustrare ai fedeli episodi della loro vita e della storia di Gesù. Questa tipologia di rappresentazione iconografica viene definita Biblia pauperum, ossia Bibbia dei poveri: serviva e da supporto visivo alla celebrazione liturgica, oltre che alla devozione delle persone di umile estrazione che non sapevano o non potevano leggere i testi sacri.

Liens externes
Accessibilité
Lun-Dom chiuso

Visite guidate su prenotazione. Info: ufficio turismo Avigliana 0119311873

Lun-Sab chiuso
Dom 15:00 - 18:00

Le site pourra être visité durant l'horaire indiqué sauf en cas de célébrations liturgiques

Infos

cathédrale
Cattedrale di Susa
diocèses
Susa
type d'édifices
Chiese e comunità parrocchiali
adresse
Via San Pietro 19, 10051, Avigliana (TO)
tél
011/9311873
port.
3333138398
web
www.vallesusa-tesori.it

Services

accessibilité
si
accueil
true
didactique
inconnu
accompagnement
true
bookshop
inconnu
restauration
inconnu

OÙ DORMIR À PROXIMITÉ

Certosa 1515

Via Sacra di San Michele 51, Avigliana, 10051, TO

Casa per ferie

011 9313638 info@certosa1515.org

Lire tout

PARROCCHIA SAN GIOVANNI VINCENZO “CASA DEL PELLEGRINO”

PIAZZA SAN GIOVANNI VINCENZO 2, SANT’AMBROGIO DI TORINO , 10057, TO

ALLOGGIO PER PELLEGRINI

011939132 / 3336966120 romeoz@alice.it

Lire tout

CASA CANONICA S. ANTONINO

Piazza Libertà 26, Sant'Antonino di Susa, 10050, TO

CASA CANONICA

011 9649091 / 3470551903 sergiob.61@email.it

Lire tout

© 2013 2023 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl - Informativa privacy