Logo-orizzontale
Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Cappella di San Maurizio

Diocesi di Mondovì ( sec. XI )

via della Gareisa 12088 Roccaforte Mondovì, Cuneo, Italy

La cappella, forse, in origine dedicata a San Pietro, si erge, oltre l’Ellero, bianca e con il suo tozzo campanile, incorporato nella facciata, sullo sfondo verde dei boschi. La sua costruzione risale all’ XI sec. con l’aggiunta di una navata più ampia intorno al XIV sec.
L’interno presenta rare monofore che danno una flebile luce.
Nell’abside della navata più piccola: gli affreschi sono di epoca romanica bizantina, con l’ampio uso delle ocra gialle e rosse. Raffigurano la serie degli Apostoli assisi, tra cui si riconoscono S. Bartolomeo, S. Giovanni, S. Andrea, S. Pietro e S. Paolo. Al di sopra troneggia la figura del Cristo Pantocratore tra due cherubini e i simboli degli Evangelisti: l’angelo S. Matteo, il bue S. Luca, il leone S. Marco, l’aquila S. Giovanni.
Nell'arco trionfale profilato con un fregio a palmette stilizzate, due angeli raffrontati ma con il viso rivolto all’osservatore indicano con le braccia il disco dell’Agnello Divino posto sulla chiave dell'arco.
Nel sottarco si snoda una sequenza di: sirene, pesci, mostri marini e altri animali, dalla misteriosa carica allegorica e di un gusto decorativo non comune.
Nella parete sinistra in alto una concitata rappresentazione del Bacio di Giuda davanti a una chiesa di gusto toscaneggiante nella decorazione a tarsie marmoree, con campanile e torre rotonda.
Nell’abside grande al centro, un affresco del XVII sec. presenta San Maurizio inginocchiato, a cui appare la Madonna tra le nubi in alto a sinistra, che innalza il vessillo rosso bianco crociato sullo sfondo di un paesaggio montuoso; alle sue spalle un attonito palafreniere trattiene il suo cavallo bianco.
Nella navata maggiore, a frammenti antichi si accostano e si sovrappongono affreschi più tardi: un leone alato, un personaggio seduto e angelo con le ali ripiegate, Adamo ed Eva nell'Eden e la loro cacciata, il sacrificio di Abele ed altri non identificabili.
Sulla parete destra: in una bella cornice, la Madonna che allatta con a fianco San Maurizio(?) in abiti da cavaliere, sopra a caratteri gotici data e committente: “1486 X octobris hoc opus fecit fieri Gulielmus Liboa “; è attribuito a Giovanni Mazzucco, pittore locale assai attivo nel Monregalese.

SAN MAURIZIO E LA LEGIONE TEBEA
La fonte principale per la narrazione delle vicende della Legione Tebea è rappresentata dalla “Passio Martyrum Acaunensium” scritta nel V secolo da Sant’Eucherio, vescovo di Lione.
Si tratta di una legione romana proveniente dalla regione egiziana di Tebe, professante la religione cristiana, capitanata da un ufficiale di nome Maurizio e diretta in Gallia allo scadere del III sec per unirsi alle truppe di Massimiano impegnato contro una rivolta dei celti Bagaudi.
Giunti ad Agaunum, ( l’attuale Saint-Maurice in Svizzera) fu ordinata loro un’azione militare contro altri cristiani e la celebrazione del culto alle divinità pagane. Si rifiutarono e vennero perciò sterminati perché restarono fedeli al vero Dio e a lui sacrificarono le loro vite.
Tra i legionari tebei i principali sono: Maurizio, capo della legione, assistito da Candido, capo della centuria e Essuperio porta insegne, oltre a Vittore, Orso, Innocenzo e Vitale.
San Maurizio viene rappresentato iconograficamente quale soldato martire con la palma del martirio, il vessillo crociato, la croce trilobata sul petto, e la spada che, secondo la leggenda sarebbe quella appartenuta a Longino responsabile di aver trafitto il costato di Cristo crocifisso.
A volte è a cavallo e con la pelle scura a memoria della provenienza africana.
È patrono del Sacro Romano Impero e dell’Ordine Cavalleresco Mauriziano di casa Savoia.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Sab chiuso
Dom 16:00 - 18:00

Visite guidate tutte le domeniche da Giugno a Settembre.
Per informazioni contattare +39 3498689548

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom -

Info

cattedrale
Cattedrale di Mondovì
diocesi
Mondovì
tipologia edificio
Antiche cappelle
indirizzo
via della Gareisa 12088 Roccaforte Mondovì, Cuneo, Italy
tel
+39 017465531
web
www.sebastianus.org

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
true
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl