Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Parrocchia Beata Vergine Cappuccini

Diocesi di Vercelli ( sec. XV; XVI )

Via del Vezzolano, 13100, Vercelli, vc

La chiesa venne edificata dai frati dell’ordine dei Cappuccini attorno al 1570 con l’intitolazione a Santa Maria. L’edificio si presenta di medie dimensioni in affaccio sull’ampio sagrato di ciottoli antistante con la semplice facciata a capanna ingentilita dai mattoni a vista e dal porticato con timpano e colonne ioniche. L’interno della chiesa è ad aula unica affiancato da due ampie cappelle per lato, di cui quelle a destra sono comunicati tra di loro permettendo la deambulazione laterale in direzione della sacrestia. La zona del presbiterio e racchiusa da un solenne semi catino absidale che ospita gli stalli lignei del coro e al centro, sopra il tabernacolo vi è la raffigurazione della Vergine Assunta fulcro della devozione parrocchiale.
Sebbene conservi parte della devozione originale la chiesa attuale venne ricostruita nel 1824 a seguito di un inondazione del fiume Sesia che distrusse la precedente. Grazie all’intervento di mons. D’Angennes e all’impegno dei fedeli nel 1828 cominciarono già i lavori per la ricostruzione affidati all’architetto Malinverni. La chiesa verrà ultimata nel 1833.
Nel 1861 la chiesa dei cappuccini, nella persona fisica del parroco che quivi celebrava la Santa Messa, divennero destinatari di un ingente lascito testamentario che aveva come clausola edificazione di un fonte battesimale per la comunità. In seguito a questa donazione mons. D’Angennes deliberò perché non solo venisse costruito il fonte battesimale ma perchè la chiesa dei cappuccini fosse riconosciuta di diritto con il titolo di Parrocchia della Beata Vergine Assunta.

La leggenda popolare vuole che sulle rive del fiume che scorre poco lontano fu ritrovata una statua raffigurante una Madonna in trono con Bambino. Ad essa tutta la comunità dei cappuccine e non solo di votò da tempo immemore per riceverne protezione ed aiuto. Nota oggi con il titolo di Madonna delle Grazie è stata recentemente riportata all’aspetto originale: in fatti la statua ritrovata sulle sponde del fiume era in realtà soltanto il rivestimento interno, probabilmente di epoca moderna, che una uno volto rimosso a mostrato una statua di egual soggetto ma realizzata in pietra grezza, policroma e che dal confronto stilistico sembra risalire alle più squisite soluzioni della scultura locale e montana del XVI secolo.
Il titolo di Madonna delle Grazie va inteso sotto due aspetti: il primo, Maria Santissima è Colei che porta la Grazia per eccellenza, cioè suo figlio Gesù, quindi Lei è la "Madre della Divina Grazia"; il secondo è che Maria, la Regina di tutte le Grazie, può intercedere per noi presso Dio il quale, seguendo la teologia, nulla Dio nega alla Santissima Vergine. Specialmente il secondo aspetto è quello che ha fatto breccia nella devozione popolare: Maria appare come una madre amorosa che ottiene tutto ciò che gli uomini necessitano per l'eterna salvezza. La Chiesa cattolica non ha nel proprio anno liturgico una festa specifica per la Madonna delle Grazie, solitamente associato a diverse feste mariane in base alle consuetudini locali e alla storia dei singoli santuari: molti luoghi associano questo titolo alla festa della Visitazione di Maria ad Elisabetta, il 31 maggio. Anticamente la festa si svolgeva il lunedì in Albis, poi fu spostata al 2 luglio, e ancora oggi in quest'ultima data la si continua a festeggiare nella maggior parte delle località nelle quali è venerata la Madonna delle Grazie.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom chiuso

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom -

Sabato ore 17:00, Domenica ore 11:00

Info

cattedrale
Cattedrale di Vercelli
diocesi
Vercelli
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Via del Vezzolano, 13100, Vercelli, vc
tel
0161301372
web
www.parrocchiabvacappuccin

Servizi

accessibilità
si
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

© 2013 2018 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl