Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Lorenzo

Diocesi di Alba ( sec. XVIII )

Piazza Vittorio Emanuele 1, Rodello, CN

Situata nel cuore del paese di Rodello, sul sito che ospitava l'antico castello di proprietà dei Falletti, la parrocchiale di San Lorenzo venne edificata in forme barocche nel 1766 su progetto dell'architetto conte Carlo Francesco Rangone.
La chiesa ha pianta longitudinale a croce greca, con abside allungata e semicircolare e presbiterio coperto da una cupola. L'ambiente interno, davvero pregevole, venne completato nel 1786-1787 e il campanile eretto nel 1788.
L'altare maggiore è dedicato a San Lorenzo e ospita una preziosa pala che raffigura il santo insieme a San Massimo e alla Vergine Assunta; sullo sfondo emerge il paesaggio di Rodello. Il quadro venne dipinto da Sante Conti nel 1891.
Se spostiamo lo sguardo ai lati vediamo due notevoli dipinti in chiaroscuro, opera del pittore Luigi Morgari, che ritraggono San Rocco, invocato come protettore dal flagello della peste, e santa Eurosia, martire spagnola e protettrice delle attività agricole.
L'interno comprende anche due cappelle laterali; quella di destra accoglie l'altare del Santo Rosario, eseguito nel 1786 dallo stuccatore Capia e sormontato da un dipinto su tela che raffigura la Madonna del Santo Rosario, San Domenico e gli angeli. Notevole è la statua lignea settecentesca della Vergine del Santo Rosario.
La cappella di sinistra è dedicata a Sant' Antonio da Padova. L'altare, eretto nel 1787 a spese dell'abate Caramelli, sepolto nella chiesa alla sua morte, accoglie un dipinto che raffigura le anime del Purgatorio dominate dalla Madonna, da Santo Stefano, da San Francesco e da Sant'Antonio.
La decorazione degli interni venne completata intorno al 1931-1932 dai pittori Carlo Frascaroli, per quanto riguarda i fregi, e da Lorenzo Laiolo, che realizzò i pregevoli affreschi del Trionfo dell'Eucarestia sulla cupola che sovrasta l'altare maggiore e gli episodi della vita di San Lorenzo sulla cupola centrale. I due affreschi a lato dell'altare maggiore rappresentano, invece, l'Ultima cena e Gesù con i bambini. Completano l'apparato decorativo i dipinti dei quattro evangelisti ai lati della cupola.

Come la Cattedrale di Alba, anche la parrocchiale di Rodello è dedicata a San Lorenzo, uno dei primi martiri del Cristianesimo. Le notizie sulla sua vita non sono molte: egli visse nel III secolo e fu un diacono; in molte opere, infatti, San Lorenzo è raffigurato con la dalmatica, la veste tipica dei diaconi. Nel 258 l'imperatore Valeriano ordinò che tutti i vescovi, i presbiteri e i diaconi venissero condannati a morte per la loro religione e Lorenzo venne bruciato su una graticola, uno dei suoi attributi insieme alla palma del martirio. Un episodio molto noto sulla sua vita narra che San Lorenzo, poiché gli era stato ordinato dall'imperatore di consegnare i tesori della Chiesa cristiana, condusse al cospetto dell'imperatore i poveri dicendo: «Ecco i Tesori della Nostra Chiesa!»
San Lorenzo viene celebrato il 10 agosto; in quel giorno gli abitanti di Rodello si ritrovano per il rito della processione: si parte dalla chiesa e si arriva fino al pilone di San Lorenzo. L'occasione più sentita è, però, la fiaccolata in onore del Santo, che si svolge fra le vie del paese.
La statua lignea della Madonna del Rosario si trova nella cappella del Santo Rosario, all'interno della chiesa parrocchiale di Rodello. Si tratta di un'opera policroma con doratura a foglia, che risale probabilmente al 1700.
Nei lineamenti armoniosi e delicati dei visi della Vergine e del Bambino Gesù e nel panneggio della veste riscontriamo la precisione della tecnica e della lavorazione.
Il manto della Vergine, il drappo del Bambino e le ali degli angeli sono interamente trattati con la tecnica della foglia d'oro, mentre la nuvola che funge da base del gruppo scultoreo fu realizzata a foglia d'argento.
L'opera è stata sottoposta a restauro per via dello stato di conservazione critico in cui si trovava. L'intervento di restauro ha mantenuto e valorizzato i tratti delicati dei volti e le pieghe sinuose della veste.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Sab chiuso
Dom 15:00 - 18:00

Visite guidate ogni prima domenica del mese.

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Mar -
Mer 08:30
Gio-Ven -
Sab 18:00
Dom 08:00 11:30

Info

cattedrale
Cattedrale di Alba
diocesi
Alba
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Piazza Vittorio Emanuele 1, Rodello, CN
cel
333 3985593
mail
beppe.marengo@tiscali.it

Servizi

accessibilità
parziale
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
true
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

EX PARROCCHIALE SAN BOVO

LOCALITA' SAN BOVO 1, CASTINO, 12050, CN

Locali ex parrocchiali

3661964726 tomashlavaty@icloud.com / curia@alba.chiesacattolica.it

Leggi tutto

CASA DIOCESANA ALTAVILLA

LOCALITA' ALTAVILLA 29, ALBA, 12051, CN

CASA PER FERIE

0173440686 c.diocesana.altavilla@ilramo.it

Leggi tutto

CASA DI OSPITALITA’ RELIGIOSA”IL SEMINARIO”

PIAZZA VITTORIO VENETO 1, ALBA, 12051, CN

CASA PER FERIE

3669061492 / 3396267872 info@seminarioalba.it / prenotazioni@seminarioalba.it

Leggi tutto

© 2013 2019 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl