Logo-orizzontale
Icon-chiese-a-porte-aperte Chiese a porte aperte Facebook Share Twitter Tweet il mio itinerario ?

Chiesa di San Nicolao

Diocesi di Cuneo ( sec. XIV; XVI; XVIII )

Piazza La Mandoulera, 1, Vernante Cuneo

La parrocchiale di San Nicolao è nominata nel registro episcopale di Asti del 1345 come appartenente alla pieve di
S. Maria di Cuneo. Documentata dunque fin dal XIV secolo, presenta ancora la struttura romanica a tre navate, con colonne in pietra e arcate a tutto sesto. La visita pastorale del 1570 documenta un grande crocifisso appeso all'arcone maggiore e un ciclo di affreschi dedicati alla vita di Sant'Antonio nella cappella del Comune (oggi scomparsi).Intorno alla metà del XVII secolo si avvia il rifacimento della chiesa, mantenendo parte delle strutture originarie, ma cambiandone l'orientamento e costruendo il nuovo coro. Nel 1668 interviene anche Giovenale Boetto, ingegnere, architetto e artista brillantissimo attivo anche per la corte torinese. L'interno della chiesa conserva, tra l'altro, alcuni frammenti del grande polittico proveniente dalla cappella di San Rocco: la tela con la Sindone retta dai santi Giovanni e Paolo (navata destra) e quella con la Madonna con il bambino tra i santi Rocco e Mauro. realizzato intorno al 1680, il polittico è riconducibile alla maniera di Lorenzo Gastaldi, pittore di Triora largamente attivo in area cuneese. Nella cappella della Madonna del Carmine è invece conservata la statua della Madonna che, secondo i documenti, sarebbe stata realizzata da Carlo Giuseppe Plura nel 1737. Il pagamento allo scultore è però datato al mese di giugno, mentre la sua data di morte risulta essere il 13 aprile dello stesso anno, il che ha fatto propendere per un'attribuzione alla sua bottega.

La presenza dell'immagine della Santa Sindone all'interno della chiesa parrocchiale racconta della grande devozione verso questa preziosa reliquia in area cuneese. Sebbene non vi siano testimonianze certe, è verosimile che la Sindone sia transitata dalla Valle Vermenagna in uno degli spostamenti da Torino a Nizza e ritorno, come confermerebbe anche la cappella dedicata al Santo Sudario a Roccavione. Solo nella provincia di Cuneo sono una quarantina le raffigurazioni del sacro lino dipinte all’esterno di abitazioni ed edifici. La tipologia più diffusa vede, come nel nostro caso, la Sindone in primo piano presentata ai fedeli dalla Madonna e dai santi maggiormente venerati; vengono ricalcate, in maniera piuttosto fedele, le pose e i modi delle solenni ostensioni che avevano luogo nella capitale, molto frequenti nei due secoli barocchi.

Link esterni
Approfondimenti
Lun-Dom 09:00 - 19:00

Il bene sarà visitabile negli orari indicati salvo celebrazioni liturgiche

Lun-Dom 09:00 11:00 18:30

Info

cattedrale
Cattedrale di Cuneo
diocesi
Cuneo
tipologia edificio
Chiese e comunità parrocchiali
indirizzo
Piazza La Mandoulera, 1, Vernante Cuneo
tel
0171 920142

Servizi

accessibilità
parziale
accoglienza
sconosciuto
didattica
sconosciuto
accompagnamento
sconosciuto
bookshop
sconosciuto
punto ristoro
sconosciuto

DOVE DORMIRE NELLE VICINANZE

CASA DI SPIRITUALITA CERTOSA DI PESIO

LOCALITA' CERTOSA DI PESIO 1, CHIUSA PESIO, 12013, CN

Ostello con indirizzo spirituale

0171738123 / 0171738284 certosa@consolata.net

Leggi tutto

OSTELLO DEL PELERIN

VIA XI FEBBRAIO 2, GAIOLA, 12010, CN

OSTELLO

3805445620 prenotazioni@ostellogaiola.cn.it

Leggi tutto

CASA PASCAL D’ILLONZA

VIA DEL VILLAR SAN COSTANZO 5, CUNEO – SAN PIETRO DEL GALLO , 12100, CN

casa per ferie dedicata a esercizi spirituali guidati

0171682223 / 3287241116 casaesercizi@diocesicuneo.it

Leggi tutto

© 2013 2020 cittaecattedrali.it - Applicazione web e design Showbyte srl